lunedì 29 febbraio 2016

Buona fuga dei cervelli

Circa due settimane fa una valida ricercatrice italiana, Roberta D'Alessandro, professore di linguistica a Leiden, in Olanda, ha ricordato al ministro dell'istruzione, università e ricerca, Stefania Giannini, che 17 dei 30 fondi ottenuti dai ricercatori italiani in Europa per l'ERC Consolidator verranno utilizzati all'estero perchè ottenuti da ricercatori che lavorano in università ed istituti di ricerca stranieri. Sono di certo frutto di ricercatori italiani, ma il governo italiano non se ne dovrebbe vantare poichè in Italia i 17 ricercatori premiati non hanno avuto credito. Ne è nato un botta e risposta che ha ispirato questa pagina. Buona lettura.